QUESTO BLOG PROPONE I REGESTI DI ATTI PUBBLICATI SULLA "COLLEZIONE DELLE LEGGI E DECRETI REALI DEL REGNO DELLE DUE SICILIE" TRA IL 1815 E IL 1860. ALCUNI FRA GLI ATTI PRINCIPALI SARANNO RIPORTATI, INTEGRALMENTE, ALL'INTERNO DI APPOSITE BLOG-APPENDICI DOCUMENTARIE.

domenica 21 febbraio 2010

Tabacco libero, ma solo a Lecce (1824)

Sapevi che sotto Ferdinando I venne liberalizzata la coltivazione del tabacco solo a Lecce e nel Principato citra (Salerno). Una problematica sul tema, in effetti, si era presentata all'attenzione del predetto sovrano borbonico nel 1824, allorché si dovettero conciliare i rigori delle privative già assegnate, che in parte minavano la libera concorrenza, con l'esigenza dei proprietari delle foglie di poter soddisfare le proprie aspettative di vendita. Sicché, con un decreto firmato nel marzo di quell'anno, si cercò di dirimere la questione, anche sulla base dei precedenti storici. Secondo i quali la coltura delle piante di tabacco era vieppiù sconosciuta nel Regno delle Due Sicilie, con eccezione della Terra d'Otranto, o comunque poco praticata, ma solo per la cosiddetta erba santa. La conseguenza fu che, con i 5 articoli del decreto del 1824, da una parte si vietò sia la piantagione che la coltivazione del tabacco nei domini al di qua del Faro, permettendola invece, dall'altra parte, ai produttori della sola provincia di Lecce, sia pure previo rilascio di licenza e per quantità limitate alle necessità delle fabbriche cui era stata concessa la privativa. Tale possibilità fu concessa anche ai coltivatori dell'erba santa nella sola provincia di Salerno.

ARGOMENTI CORRELATI
- Protezionismo di carta (1816);
- In punta di spille (1827).

Nessun commento:

Per chiedere copia di atti, leggi e decreti del Regno delle Due Sicilie, o per specifiche ricerche nellaCollezione delle leggi e de' decreti reali scrivere al seguente indirizzo email: decretiamo [@] gmail.com