QUESTO BLOG PROPONE I REGESTI DI ATTI PUBBLICATI SULLA "COLLEZIONE DELLE LEGGI E DECRETI REALI DEL REGNO DELLE DUE SICILIE" TRA IL 1815 E IL 1860. ALCUNI FRA GLI ATTI PRINCIPALI SARANNO RIPORTATI, INTEGRALMENTE, ALL'INTERNO DI APPOSITE BLOG-APPENDICI DOCUMENTARIE.

mercoledì 27 gennaio 2010

Indulto ai condannati (1860)

Sapevi che uno degli ultimi atti di Francesco II, prima dell'entrata a Napoli di Garibaldi, fu la promulgazione di un provvedimento d'indulto. L'ultimo sovrano delle Due Sicilie appose il proprio sigillo, in effetti, nel settembre 1860, su un decreto di "clemenza" verso tutti i condannati. In particolare, l'Augusto Genitore (così recita testualmente il decreto) determinò di ridurre la pena sia per gli ergastolani (trasformandola a 20 anni di lavori forzati) sia per i condannati ai lavori forzati, per i reclusi e per i relegati (riducendola di un terzo), nonché di condonare a tutti le pene correzionali e di polizia già stabilite. L'indulto seguiva un'amnistia accordata, per tutti i reati politici fino a quel momento commessi, attraverso la promulgazione dell'Atto sovrano del 25 giugno 1860 che concedeva gli ordini costituzionali e rappresentativi del Regno. La stessa fu ulteriormente sanzionata con il successivo decreto del 30 giugno. Il quale, abolendo l'azione penale per tutti gli imputati di reati politici e per quelli che per lo stesso reato fossero già stati condannati, aveva lo scopo d'impedire l'applicazione di alcuni disposti del codice di procedura penale e, quindi, di conferire la massima estensione possibile al provvedimento.

Nessun commento:

Per chiedere copia di atti, leggi e decreti del Regno delle Due Sicilie, o per specifiche ricerche nellaCollezione delle leggi e de' decreti reali scrivere al seguente indirizzo email: decretiamo [@] gmail.com